5 modi efficaci per creare il tuo spazio ideale

Condividi!

In questo articolo vedremo 5 tecniche che possiamo mettere in pratica da subito, per rendere confortevole e appagante lo spazio che occupiamo nel mondo.

1) L’importanza di stare bene nel luogo dove si è

Trovarsi bene nella propria abitazione o nel luogo dove si lavora è di fondamentale importanza.

Non è solo importante circondarsi di relazioni sane e di collaborazioni positive e costruttive, ma anche sentirsi a proprio agio in un determinato ambiente.

Se al nostro risveglio mattutino, sentiamo che andare al lavoro è qualcosa che ci risulta pesante, che lo facciamo controvoglia, allora qualcosa non va.

Se quando arriviamo sul posto di lavoro, avvertiamo subito una sensazione di disagio, di irrequietezza, allora qualcosa non va.

Se poi i nostri rapporti con i colleghi sono tesi, demotivanti e poco collaborativi, allora abbiamo la certezza che qualcosa non va sicuramente.

Per quanto riguarda il fare un lavoro che non ci piace ed avere cattivi rapporti con i colleghi, ne parleremo in prossimi articoli.

Parleremo invece qui della disagevole sensazione che possiamo provare quando ci troviamo nella nostra casa o nel posto di lavoro, sia se siamo alle dipendenze di qualcuno, sia se facciamo un lavoro autonomo.

 

Iniziamo subito col dire che le sensazioni che proviamo quando siamo in un luogo, piuttosto che un altro dipendono in maniera minima da noi. Quello che noi possiamo sentire, avvertire, proviene nella maggior parte dei casi, da pensieri ed emozioni che stiamo producendo in quel momento.

Quando però arriviamo in un luogo, si aggiungono alle nostre emozioni, e direi in maniera preponderante, le energie e le vibrazioni del luogo che solitamente sono di gran lunga superiori alle nostre.

Perché questo?

Iniziamo dal terreno dove ci troviamo in questo momento. Il terreno sotto di noi ha come minimo milioni di anni. Sotto il terreno possono passare corsi d’acqua; muoversi forme di vita organiche, come lombrichi e talpe; espandersi micro vibrazioni telluriche; brulicare di batteri, funghi, piante e minerali.

Tutte queste manifestazioni delle natura producono vibrazioni: a volte positive, a volte negative.

Dipende dalla purezza del terreno, dall’altitudine, dal clima e da milioni di fattori interni ed esterni.

Se su questo terreno hanno prevalentemente vissuto nei secoli nuclei umani e animali in armonia e collaborazione, rispetto della natura, delle sue leggi e dei suoi cicli avremo sicuramente un terreno in grado di offrire alte energie e vibrazioni.

Se nello stesso terreno avranno invece avuto luogo guerre, scontri, carneficine di uomini e animali, inquinamento, coltivazione e sfruttamento intensivo della terra e della natura, viceversa avremo grandi energie negative e vibrazioni basse e disarmoniche.

In entrambi i casi, se noi sostiamo su questo luogo, assorbiremo involontariamente le energie che emana, e queste influenzeranno in maniera decisa il nostro benessere emotivo e fisico.

 

Esiste una scienza antichissima, chiamata radionica, che si occupa di rilevare, in maniera precisa, la positività di un terreno, su cui magari successivamente costruire case, abitazioni, etc…

Esiste due metodi per fare questi tipi di rilevazione: uno è chiamato rabdomanzia, e consiste nell’usare una bacchetta di legno biforcuta che tende ad oscillare non appena avverte un certo tipo di vibrazione positiva.

L’altro è chiamato radioestesia consente tramite un pendolo, vale a dire un oggetto sospeso in aria tramite una piccola corda e tenuto con le estremità delle dita, di effettuare rilevazioni simili alla bacchetta.

Si hanno notizie di pratiche radioniche già nell’Antico Egitto: sono state infatti scoperte in alcune tombe egiziane risalenti al 3.000 a.c. oggetti simili a pendoli per la radioestesia.

Nell’estremo oriente di 4.000 anni fa, gli architetti usavano la radionica per rilevare i migliori terreni sui quali costruire templi e palazzi, evitando così emanazioni nocive che avrebbero potuto contaminare quei luoghi.

Sembra che le stesse tecniche siano state utilizzate nei complessi megalitici di Carnac, in Inghilterra.

Lo storico dell’Antica Roma, Ammiano Marcellino, nel 300 a.c. documenta nel suo “Rerum gestarum” un metodo radioestesico usato dai sacerdoti nei templi romani.

Nel Libro di Osea presente del Vecchio Testamento biblico, si legge questa frase che testimonia l’antichità della pratica della radioestesia: “Il mio popolo (Israele) ha consultato il suo legno e la sua bacchetta divinatoria ed ha fatto il pronostico del suo futuro”.

 

Essendo i Tarocchi uno strumento in perenne connessione con la nostra Anima, la nostra Essenza, è normale attribuire anche a loro una qualità radionica, ma non nel senso di usarli come strumento materiale per rilevare vibrazioni positive.

Lo strumento, in questo caso, siamo noi stessi. Mettendoci a contatto con il nostro inconscio, i Tarocchi ci consentono di “vibrare” in merito a questioni di scelta di case, terreni e luoghi.

Di sapere immediatamente se quella casa, quel terreno e quel luogo, “risuonano” direttamente con noi e saranno il luogo perfetto per la nostra abitazione, per il lavoro, per gli affetti famigliari, per ritrovare il contatto interiore con noi stessi.

 

2) Ok il prezzo è giusto

Ora abbiamo individuato la casa perfetta per noi; il terreno è ricco di vibrazioni positive, l’ambiente è armonico, perfetto; abbiamo trovato il “nostro” posto.

Subito dopo però dobbiamo occuparci di una questione spinosa: qual è il vero valore di questa casa?

Il prezzo che ci stanno chiedendo o che stiamo offrendo è giusto o sproporzionato?

Se la casa che abbiamo trovato offre tutti questi requisiti: si trova in un luogo armonioso e vibrazionalmente alto, abbiamo la netta sensazione che questo sia il “nostro” posto nel mondo, beh, probabilmente questa casa non ha prezzo.

Nel senso che avrà sempre un valore troppo basso rispetto al benessere che offre.

Ma d’altronde abbiamo a che fare con il denaro tutti i giorni, ed è importante quindi arrivare ad individuare  il giusto prezzo. Sia che decidiamo di acquistarla, sia se venderla.

“L’atto della vendita è una vera e propria arte” come dice Paolo Borzacchiello, leader della formazione sulla vendita in Italia.

Non è necessario però possedere una laurea in marketing e comunicazione e un master in marketing manageriale per essere in grado di individuare il giusto valore.

Grazie a quella perfetta ed equilibrata Essenza che convive con noi chiamata Anima, sarà possibile conoscere il prezzo migliore che “vibra” con noi, che sentiamo maggiormente giusto e che mette equilibrio tra valore reale e richiesta.

I Tarocchi sono lo strumento perfetto per fare luce su questa informazione; esporranno in maniera chiara e inequivocabile la cifra più equilibrata e giusta con cui acquistare o vendere l’immobile, il terreno e i luoghi che ci stanno a cuore.

 

3) Migliorare l’energia della casa

Quello che trasforma un ambiente qualsiasi in una “casa” è sicuramente l’amore che vi è dentro.

Potete anche vivere in uno scantinato o in un garage, ma se il luogo in cui vivete è impregnato di amore tra le persone, gli animali che vi ci vivono o semplicemente con sé stessi, allora questo luogo magicamente si trasforma in una “casa”.

Se abbiamo tutto questo allora il resto diventa superfluo, ed essendo superfluo, allora possiamo occuparcene senza preoccupazioni.

Nel senso che possiamo migliorare l’ambiente in cui viviamo rendendolo più vivibile ed energicamente positivo e salutare.

Innanzitutto i materiali: il meglio sarebbe che la nostra casa fosse costruita con materiali naturali, come legno, sasso, bambù, terra battura.

Se vogliamo verniciarla, farlo con vernici naturali.

Per migliorarne l’efficienza energetica basterebbe ottimizzare 3 fattori chiave in una casa:

  • Gli infissi: porte e finestre sono la principale causa di dispersione termica in una casa e di conseguenza un aumento delle spese di riscaldamento e raffreddamento. Una corretta progettazione degli infissi permette minor dispersione termica e una miglior efficienza nella distribuzione della temperatura in casa.
  • Realizzare il cappotto termico esterno od interno per eliminare i ponti termici e i problemi di muffa.
  • Isolare il tetto.

Questi sono solo alcuni consigli su come rendere più efficiente ed energeticamente vitale la nostra casa.

Essendo però un tema di vasta portata, segnalo un blog molto competente e interessante sull’argomento:

http://www.caseinlegnonaturale.com/

 

Oltre a queste modifiche strutturali, possiamo aumentare notevolmente l’energia della casa, con queste 9 pratiche molto semplici ma molto efficaci:

  1. Oli essenziali

Gli oli essenziali rappresentano un’alta concentrazione di energia e pulizia che permette di rinnovare in maniera significativa le vibrazioni interne alla casa.

Esistono in commercio numerosi diffusori di oli essenziali, elettrici o a candela.

Quelli a candela sono ancora più naturali e purificanti.

 

Ecco 6 oli essenziali che possono migliorare energeticamente la tua abitazione:

  • Mirra: purifica in maniera ottimale l’ambiente e amplifica l’effetto di altri oli essenziali.
  • Rosa: per elevare in maniera importante la vibrazione in casa.
  • Basilico: elevata protezione.
  • Cipresso: eleva la tua vibrazione e protegge la casa.
  • Menta piperita: allontana le energie negative e la tensione; cura il mal di testa.
  • Ginepro: allontana le energie negative che possono influenzare sulla salute, trasformando le emozioni negative in positive.

 

2. Tieni in ordine la tua casa, considera di eliminare gli oggetti che non usi da più di 6 mesi. Adotta tecniche armoniche di posizionamento degli oggetti e dei mobili come il feng shui.

Cerca di ridurre l’uso di apparecchi elettronici in casa e prediligi l’uso di strumenti a mano, anche in cucina.

Riduci l’uso del televisore; al di là delle energie negative prodotte dagli schermi televisivi, i programmi televisivi sono saturi di negatività.

 

3. Usa le lampade di sale dell’Himalaya: emettono ioni curativi e rinfrescano e purificano l’aria.

Il sale himalayano incrementa i livelli energetici, rimuove l’elettricità statica, neutralizza gli allergeni e le radiazioni elettromagnetiche.

Migliora il sonno e l’umore in generale, incrementa l’energia positiva.

 

4. Se vuoi ascoltare musica, diffondi per la casa musica rilassante e generatrice di energia positiva per il corpo e la mente. A questo scopo la migliore, secondo studi scientifici, risulta essere la musica classica barocca, ideale anche per la concentrazione.

Compositori come J.S. Bach, Handel, Vivaldi, Scarlatti, Monteverdi e Corelli hanno scritto musiche eccezionali, divine e direttamente ispirate alla natura e ai grandi temi della spiritualità.

Ascoltare 1 ora di musica di Vivaldi equivale ad un immersione rigenerante e totalmente purificatrice.

 

5. Adotta un animale domestico: cani e gatti sono da sempre uno splendido apporto di energia nella tua casa.

Con le loro esigenze, i cani permettono al padrone di condurre un’attività fisica regolare e salutare.

L’emotività e l’interazione che un cane o un gatto possono offrire alla famiglia è pari a quella di un componente famigliare aggiunto.

Curano la depressione, la tensione, offrono conforto ed empatia.

 

I gatti in particolare hanno un effetto terapeutico straordinario per quanto riguarda le energie della casa.

Fin dall’antichità avere un gatto in casa era considerato una grande protezione per tutta la famiglia.

Quando il gatto si strofina su di noi, ci sta trasmettendo la sua energia astrale e positiva.

Quando cambiamo casa, il gatto è un potente trasmutatore di energie negative in positive.

Convogliano l’energia cosmica e portano benessere e prosperità alla propria famiglia.

I gatti poi scelgono appositamente zone geopatogene, cioè zone della casa pregne di energia negativa per convertirle in energia positiva.

 

6. Aggiungi piante e fiori freschi nella tua casa: questo crea energia positiva, cura la depressione, rimuove i gas nocivi.

 

7. Colora le stanze della tua casa per aumentare il livello energetico.

Il Giallo dona energia e sollievo, gioia e felicità.

Il Viola trasmette creatività e relax.

Il Blu è calmante, rilassante e sereno.

L’Arancione incrementa i livelli di energia.

Il Verde dona benessere, calma e crescita.

 

8. Usa i cristalli per energizzare la tua casa:

Il cristallo di rocca e la drusa di ametista armonizzano le energie delle persone nella casa.

L’Ametista e il crisopasio equilibrano le energie, favorisce calma e riposo.

La salgemma purifica dai pensieri e dalle emozioni negative.

Il quarzo rosa emana vibrazioni di amore e comprensione.

La crisocolla favorisce la gioia e l’equilibrio emotivo.

L’avventurina favorisce la prosperità.

La tormalina nera assorbe le energie negative dei campi elettromagnetici.

La pirite accresce l’energia vitale.

 

9. Infine, forse la pratica più semplice ma non per questo meno efficace, crea ricambi d’aria aprendo le finestre più volte al giorno. Questa semplice azione garantisce l’eliminazione delle tossine, e un’entrata di energia positiva.

 

4) E’ il momento giusto per mettere in atto il cambiamento?

Ed è vero, quando si ha a che fare con un trasloco, è possibile arrivare a livelli di stress molto alto, vuoi per tutti gli scatoloni, per gli oggetti persi, per i mobili spesso ammaccati o danneggiati.

E’ importante quindi decidere con cura quando e se è arrivato il momento giusto per un trasloco o un trasferimento, non solo per un fatto di stress, ma anche capire se sia veramente questo il momento giusto per farlo.

Da un punto di vista simbolico, il trasferimento, il trasloco, rappresenta un momento di cambiamento, di trasmutazione.

Si lascia una situazione ormai compiuta per permettere al nuovo di entrare nella nostra vita.

 

Nei Tarocchi questo cambiamento è simboleggiato magnificamente da ben 4 Arcani Maggiori:

Il Matto, la Ruota di Fortuna, l’Arcano 13 e CasaDio.

Il Matto rappresenta ottimamente il concetto di trasloco con il suo movimento verso il futuro, cioè verso l’avvenire, a destra.

La Ruota di Fortuna rappresenta il cambiamento come ciclo che si chiude a cui segue un ciclo che si apre. Tra i suoi significati vi sono anche i concetti di spostamento, viaggio, trasloco.

L’Arcano 13 simboleggia invece l’eliminazione di un vecchie abitudini in favore della comparsa del nuovo, della novità nella nostra vita.

CasaDio invece rappresenta il luogo ideale, il posto dove possiamo veramente iniziare un nuovo capitolo della nostra vita.

 

Il consulto Casa permette quindi di individuare il luogo e il tempo adatti ad un trasferimento e trasloco. Solo così sapremo se è arrivato il momento giusto di mettere in atto il cambiamento che desideriamo.

 

5) Il posto ideale

Il posto ideale dove iniziare la propria nuova vita e dove innalzare quel tempio dedicato agli amori e agli affetti chiamato “casa” rappresenta il nostro “posto” sulla Terra.

La casa rappresenta il punto fermo della nostra vita, il luogo dove consolidare le nostre idee, il nostro modo di essere con noi stessi e con gli altri.

Il luogo dove abitiamo può influenzare il nostro karma, la nostra evoluzione, e l’esito delle nostre imprese.

 

E’ importantissimo, direi quasi fondamentale quindi, scegliere il luogo e la casa migliori per cementare tutte le nostre azioni verso l’esterno e l’interno di noi.

Il consulto “Casa” ti offre la possibilità di comprendere meglio dentro di te il tempo e il luogo dove poter iniziare finalmente la tua nuova vita.

Una vita che comincerà subito su una base molto solida e stabile rappresentata dal luogo dove vivi e da dove partiranno tutte le tue avventure; avventure che vivrai sia all’esterno di te, ma cosa ancora più importante, che vivrai dentro di te.

 

Condividi!

Leave A Response

* Denotes Required Field